Aggiornamento Planimetria Catastale: Perché serve e Come Richiederlo

Aggiornare la planimetria catastale è un passo fondamentale per garantire la corrispondenza tra i dati catastali e la realtà dell'immobile. Affidandoti a Pratiche.it, potrai assicurarti di avere una planimetria catastale aggiornata e corretta, evitando potenziali problemi legali e burocratici.

Cos'è l'aggiornamento Planimetria Catastale?

Durante una compravendita o una procedura di successione, è fondamentale che i documenti relativi all'immobile siano aggiornati e conformi alla realtà dei fatti. I documenti catastali più importanti riguardanti un'unità immobiliare sono la visura catastale e la planimetria catastale. Mentre la visura catastale contiene le informazioni tecniche di un fabbricato o di un terreno, la planimetria catastale è il disegno tecnico in scala dell'immobile, evidenzia i confini, la destinazione d'uso dei vari ambienti e altre caratteristiche dell'abitazione.
La planimetria è registrata presso il Catasto e riporta parametri e caratteristiche conformi allo stato di fatto dell'immobile. Quando tali parametri subiscono modifiche, è necessario informare il Catasto di tali cambiamenti e procedere alla registrazione di un nuovo documento aggiornato.
Esistono alcune situazioni in cui è obbligatorio richiedere una variazione catastale. I casi più comuni riguardano modifiche alla distribuzione interna dell'appartamento, come:

  • Spostamento di tramezzi (eliminazione del corridoio, creazione di un nuovo bagno, spostamento della cucina, ecc.);
  • Spostamento di tramezzi (eliminazione del corridoio, creazione di un nuovo bagno, spostamento della cucina, ecc.);
  • Cambio di destinazione d'uso dell'immobile (trasformazione di negozio in abitazione, box in cantina, soggiorno in cucina, posto auto in box, ecc)
  • Creazione di nuove superfici (solai, soppalchi, terrazzi, ecc.)
  • Ampliamento per piano casa

In sostanza, si tratta di tutti quei casi in cui le modifiche riguardano il numero di vani che compongono l'appartamento e, di conseguenza, influenzano il valore della rendita catastale. L’aggiornamento della planimetria è richiesto anche in caso di regolarizzazioni e sanatorie prima di un rogito notarile. In seguito alla ristrutturazione o sanatoria, è necessario procedere all'aggiornamento della planimetria catastale al fine di adeguarla alle reali caratteristiche dell’immobile.

Perché è necessario aggiornare la Planimetria Catastale?

Grazie a tecnici abilitati, è possibile aggiornare la planimetria depositata presso le Agenzie del Territorio e garantire la corrispondenza con lo stato effettivo dell'immobile.
Questa procedura è fondamentale per evitare problemi legali e amministrativi legati alla mancata corrispondenza tra i dati catastali e la realtà dell'immobile. Ricordiamo che a partire dal 1° Luglio 2010, negli atti di Compravendita immobiliare, il venditore dichiara espressamente che la Planimetria depositata in Catasto corrisponde allo stato di fatto dell’immobile, pena l’annullamento dell’atto.
L'aggiornamento della planimetria catastale va presentata entro 30 giorni dalla fine dei lavori e sicuramente prima del collaudo e del certificato che attesti la conclusione.

Aggiornamento Planimetria Catastale con Pratiche.it

Con il servizio di Pratiche.it, un nostro tecnico si occuperà di compilare il "Docfa", un programma ministeriale che permette di inviare telematicamente al catasto la nuova planimetria dell'immobile, insieme ai dati metrici (superfici, vani), dati censuari, finiture, ecc. In questo modo, potrai aggiornare la planimetria catastale in modo rapido ed efficiente, affidandoti a professionisti esperti.
Per richiedere l'aggiornamento della Planimetria Catastale, è necessario fornire i seguenti documenti:

  • Carta d'identità in corso di validità del proprietario dell'immobile
  • Copia della pratica di autorizzazione urbanistica completa, con timbro dell'avvenuta presentazione all'ufficio tecnico del comune, data, numero di protocollo e la pianta in formato dwg o cartaceo che rispecchia lo stato attuale dell'immobile

I tempi previsti per l'aggiornamento della planimetria catastale tramite Pratiche.it sono di circa 4 settimane dall'invio della documentazione necessaria. Al termine del processo, potrai accedere all'interno della pagina personale del sito e visualizzare lo storico dei documenti ordinati. Inoltre, riceverai in originale per posta i seguenti documenti:

  • Planimetria aggiornata
  • Visura catastale aggiornata
  • Visura catastale aggiornata
  • Ricevuta catastale di avvenuta registrazione pratica
  • Ricevuta catastale di avvenuta registrazione pratica

Per richiedere il servizio ti basterà compilare il form con i seguenti dati:

  • Provincia
  • Comune
  • Foglio catastale dell'immobile
  • Particella catastale dell'immobile
  • Subalterno dell'immobile
  • Planimetria (se in possesso)
  • Disegni allegati alla pratica (invio cartaceo o upload in formato dwg)
  • Descrizione delle modifiche effettuate all'immobile

Con queste informazioni saremo in grado di gestire l'intera procedura di aggiornamento della planimetria catastale, garantendo un servizio professionale e tempestivo.

© Copyright Pratiche.it S.r.l. - Piazza Duca d'Aosta, 12 - 20125 Milano - Partita Iva 05531130960