Blog pratiche.it

Blog

Cerca

Certificato antipedofilia: Cos’è e quando richiederlo

Per lavorare a contatto con i minori il datore di lavoro è tenuto, prima dell'assunzione, a richiedere il Certificato Antipedofilia
In questo articolo

Cos’è il certificato antipedofilia

Il Certificato penale del Casellario Giudiziale per uso lavoro con i minori, anche detto Certificato Antipedofilia, mira ad attestare l’assenza di condanne definitive nei confronti di un soggetto relativamente a reati pedopornografici.
All’interno del certificato antipedofilia sono riportate le condanne per i reati previsti dei seguenti articoli del codice penale:

  • 600-bis (Prostituzione minorile)
  • 600-ter (Pornografia minorile)
  • 600-quater (Detenzione di materiale pornografico)
  • 600-quater.1 (Pornografia virtuale)
  • 600-quinquies (Iniziative turistiche volte allo sfruttamento della prostituzione minorile)
  • 609-undecies (Adescamento di minorenni)

A queste si aggiungono, inoltre, le eventuali sanzioni interdittive all’esercizio di attività che comportino contatti diretti e regolari con minori.

Quando richiedere il certificato antipedofilia

Questo certificato è necessario nel caso in cui un soggetto che deve essere assunto per operare a contatto diretto e continuativo con i minori. Dal 6 Aprile 2015, con decreto legislativo n.39 del 4 marzo 2014, va obbligatoriamente richiesto dal datore di lavoro per le assunzioni di dipendenti che dovranno svolgere attività professionali o volontarie che comportino contatti diretti e regolari con minori. Il Certificato Antipedofilia va dunque richiesto, ad esempio, per i neo assunti che intendono ricoprire il ruolo di insegnanti, educatori, pediatri, allenatori, ecc..
Il Certificato Antipedofilia è richiedibile sia dal datore di lavoro privato, come l’associazione o l’organizzazione di volontariato, sia dalle pubbliche amministrazioni e dagli enti pubblici che intendano stipulare un rapporto di lavoro contrattualizzato (non semplici forme di collaborazione) in cui il soggetto dovrà lavorare a contatto coi minori. Inoltre, se fino a qualche anno fa il datore di lavoro doveva ottenere il consenso del diretto interessato, una circolare del 24 Luglio 2014 del Ministero della Giustizia specifica che il rilascio al datore di lavoro non richiede più il consenso dell’interessato.

Certificato antipedofilia con Pratiche.it

Il Certificato Antipedofilia può essere richiesto anche online tramite Pratiche.it. Fornendo nome, cognome e codice fiscale della persona della persona per la quale si richiede il certificato, un nostro incaricato si recherà presso la Procura della Repubblica, permettendo di ricevere il Certificato Antipedofilia comodamente sul proprio computer evitando code agli sportelli. Pratiche.it può fornire il proprio servizio su tutto il territorio nazionale. Il Certificato Antipedofilia è valido sei mesi dalla data di rilascio.

Le informazioni contenute nel blog sono fornite a solo scopo informativo e non intendono sostituire in alcun modo il parere o le procedure ufficiali delle autorità e degli enti pubblici. In nessun caso possono costituire la base per decisioni legali o amministrative, né sono da considerarsi definitive o esaustive riguardo le tematiche trattate. Si raccomanda di consultare sempre i siti ufficiali delle relative istituzioni per informazioni aggiornate e ufficiali. Pratiche.it e gli autori del blog declinano ogni responsabilità per eventuali inconvenienti o danni derivanti dall’uso delle informazioni qui presentate. L’uso delle informazioni fornite avviene sotto la piena responsabilità dell’utente.
Potrebbe interessarti